Contributo Rinegoziazione Locazioni 2021 - Comune di Terre del Reno

Canali tematici | Servizi Sociali | I servizi prestati | Contributo Rinegoziazione Locazioni 2021 - Comune di Terre del Reno

Contributo Rinegoziazione Locazioni 2021

In data 20 settembre 2021 è stato pubblicato sul sito di ACER Ferrara l’Avviso pubblico relativo all’erogazione del contributo di cui all’oggetto, in esecuzione della DGR 1275/2021.

La domanda si presenta esclusivamente tramite procedura online al seguente link:https://www.acerferrara.it/p/621/fondo-affitto-2021-contributi-diretti.html

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CONTRIBUTO

Sono ammessi al contributo i nuclei familiari ISEE in difficolta’ nel pagamento del canone di locazione, ed in particolare di quelli incorsi in una riduzione del proprio reddito, anche a causa della crisi economica cagionata dall’emergenza sanitaria COVID 19.

 Al momento della presentazione della domanda dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

 

A) Cittadinanza

-  Cittadinanza italiana    oppure

-  Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea    oppure

-  Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea, purché i richiedenti siano muniti di permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno o permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno). In caso di permesso di soggiorno o carta di soggiorno scaduti è ammissibile la domanda di contributo qualora sia stata presentata domanda di rinnovo. Prima dell'erogazione del contributo, ACER Ferrara provvederà ad accertare l’avvenuto rinnovo da parte della Questura.

 

B) Valore ISEE ordinario oppure corrente per l’anno 2021 non superiore ad € 35.000,00, con riferimento al nucleo familiare del conduttore

 

C) Residenza nell’alloggio oggetto del contratto di rinegoziazione

 

D) Titolarità di contratto di locazione uso abitativo di un alloggio sito in uno dei Comuni del Distretto Socio-Sanitario Ovest (con esclusione delle categorie catastali A1, A8, A9), stipulato ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate da almeno un anno alla data di presentazione della domanda di contributo;

 

E) Rinegoziazione del contratto di locazione in essere regolarmente registrata presso l’Agenzia delle Entrate

 

CAUSE DI ESCLUSIONE DEL CONTRIBUTO

Sono causa di esclusione dal contributo le seguenti condizioni del nucleo familiare ISEE:

  •  aver avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per “l’emergenza abitativa” nell’ambito dei finanziamenti delle Deliberazioni di Giunta regionale n. 817/2012, 1709/2013, n. 1221/2015 e n. 2365/2019;
  •  aver avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per la “morosità incolpevole” (destinato agli inquilini morosi incolpevoli), di cui all’art. 6, comma 5 del Decreto Legge 31 agosto 2013, n. 102, convertito con modificazioni nella Legge 28 ottobre 2013, n. 124;
  •  essere assegnatario alla data di presentazione della domanda di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica.

 

MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo verrà erogato in modalità “a bando aperto”, senza la formulazione di una graduatoria distrettuale.

Pertanto, i contributi verranno concessi in favore dei richiedenti in possesso dei requisiti previsti fino ad esaurimento dei fondi assegnati al Distretto, secondo un criterio di priorità per ordine di arrivo delle domande, certificato dalla data e dall’ora assegnata dal sistema informatico di protocollazione al momento della presentazione della domanda.

I contributi verranno erogati direttamente ai locatori.

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda può essere presentata da un componente il nucleo ISEE maggiorenne, anche non intestatario del contratto di locazione, purché residente nel medesimo alloggio oggetto del contratto di locazione.

E’ ammessa la presentazione di una sola domanda per nucleo familiare, relativa ad una sola rinegoziazione.

Nel caso di una medesima unità immobiliare utilizzata da più nuclei familiari, ciascun nucleo ISEE può presentare domanda di contributo separatamente per la propria porzione di alloggio e per la propria quota di canone.

 

INFORMAZIONI E DOCUMENTAZIONE DA REPERIRE PRIMA DI FARE LA RICHIESTA

All’istanza, redatta secondo il modello “AUTODICHIARAZIONE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 D.P.R. N. 445/2000”, che deve essere obbligatoriamente sottoscritta, dovranno essere allegati, in file PDF o JPG:

  •  copia di valido documento di riconoscimento firmato;
  •  fotocopia del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o permesso di soggiorno non inferiore ad un anno in corso di validità, solo per i cittadini non appartenenti all’U.E;
  •  nel caso di cui al paragrafo 2.1), copia della Scrittura privata registrata tra le parti che indichi entità e durata della riduzione del canone e copia del contratto di locazione vigente con la relativa registrazione;
  •  nel caso di cui al paragrafo 2.2), copia del nuovo contratto di locazione e dell’ eventuale “attestazione di conformità ai sensi del DM 16/01/2017” del contratto sottoscritta da un'associazione dei proprietari o da un'associazione degli inquilini firmatarie dell'Accordo territoriale ai sensi della L. 431/1998 (in caso di contratti non assistiti dalle stesse associazioni in fase di stipula), qualora nel Comune dove è situato l’alloggio sia vigente un Accordo territoriale, nonché da copia del precedente contratto libero. ━ nel caso di cui al paragrafo 2.2), copia del nuovo contratto di locazione e dell’ eventuale “attestazione di conformità ai sensi del DM 16/01/2017” del contratto sottoscritta da un'associazione dei proprietari o da un'associazione degli inquilini firmatarie dell'Accordo territoriale ai sensi della L. 431/1998 (in caso di contratti non assistiti dalle stesse associazioni in fase di stipula), qualora nel Comune dove è situato l’alloggio sia vigente un Accordo territoriale, nonché da copia del precedente contratto libero.

Nel modulo per l’istanza dovranno essere indicati anche i dati anagrafici ed il codice IBAN del locatore a cui ACER, una volta espletate le opportune verifiche, liquiderà il contributo una tantum.

 

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda deve essere presentata dai conduttori interessati, entro e non oltre il 31/10/2021, in forma di autodichiarazione tramite il MODULO ON LINE reperibile sul sito www.acerferrara.it.

Eventuali proroghe della scadenza indicata saranno pubblicate sul sito di ACER Ferrara. Nella medesima forma sarà comunicato anche l’eventuale esaurimento delle risorse regionali stanziate per l’erogazione dei contributi.

 

Per eventuali informazioni sull’Avviso è possibile telefonare ai seguenti numeri telefonici: 0532/230363 – 0532/230346 di ACER Ferrara nei seguenti giorni ed orari:

da lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e martedì dalle 15.30 alle 17.00.

Inoltre è possibile inviare una mail ai seguenti indirizzi:

jacopo.crosato@acerferrara.it.

 

Il testo integrale dell’Avviso pubblico è consultabile e scaricabile dal sito internet di ACER Ferrara (www.acerferrara.it)

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il